Le problematiche a carico del sistema neuro-muscolo-scheletrico rappresentano il principale motivo di richiesta di intervento osteopatico.

Risulta documentato che i trattamenti Osteopatici sono una cura che offre ottimi vantaggi per:

lombalgie, dorsalgie e cervicalgie, sia semplici che associate a sciatalgie o brachialgie, per cui il trattamento osteopatico è stato documentato essere una cura che offre ottimi vantaggi;

mal di testa nelle sue varie forme, miotensivo, neurologico, vascolare, ormonale;

le problematiche articolari a carico dell’arto superiore: spalla, gomito, complesso polso-mano;

le problematiche articolari a carico dell’arto inferiore: anca, ginocchio, complesso caviglia-piede;

tendiniti: periartriti della spalla, epicondiliti ed epitrocleiti, pubalgia, tendiniti a carico dei muscoli del complesso del ginocchio, ecc.

Sempre maggiore è la richiesta di trattamenti osteopatici, anche a complemento della terapia allopatica, per disagi quali:

disturbi del sistema digestivo (ernie iatali, difficoltà digestive in genere);

disturbi del sistema O.R.L. sinusiti, riniti, asma, vertigini e cefalee;

disturbi dell’occlusione;

gravidanza e disturbi post parto.

Studio Oggioni
“Dal neonato all’anziano, dalla donna in gravidanza allo sportivo di massimo livello, tutti beneficerebbero di una visita osteopatica per valutare e risolvere preventivamente sovraccarichi che inevitabilmente porterebbero a stress articolari e muscolari”. Roberto Oggioni, Osteopata della nazionale maschile di basket

La reale forza dell’osteopatia, che la differenzia dalle altre terapie, è di identificare il paziente come un’unità, dove struttura e funzione sono completamente interdipendenti, e dove la ricerca di una disfunzione specifica viene inserita in una visione ampia e generale del problema, ricercando le alterazione all’interno dei grandi sistemi del corpo, strutturale, fasciale, viscerale e cranio-sacrale.